Led Zeppelin, Coda

era il 19 novembre 1982 quando usciva il nono e ultimo album (in studio) dei britannici Led Zeppelin. Il titolo è Coda, ed è anche, il primo album “postumo” dopo la morte del batterista John Bonham, a seguito della quale il gruppo annunciò lo scioglimento. La formazione però aveva ancora degli “oneri contrattuali” nei confronti della Atlantic Records e quindi decisero di raccogliere otto tracce di varie provenienze e dar vita a questo album (allora in vinile – venne poi rimasterizzato in CD nel 1993 all’interno di The Complete Studio Recordings del 1993). Nel contenuto della versione del 1982 si trovano sostanzialmente gli “avanzi” provenienti dalle vecchie registrazioni di tutti gli album della loro carriera dal 1968 al 1982, a cui sono state apportate sovra-incisioni, con nuovi mixaggi e rivisitazioni. Le tracce sono 8, così distribuite:

Lato A
1 – We’re Gonna Groove –
2 – Poor Tom –
3 – I Can’t Quit You Baby –
4 – Walter’s Walk –

Lato B
1 – Ozone Baby –
2 – Darlene –
3 – Bonzo’s Montreux –
4 – Wearing and Tearing –

► nella versione CD, detta The Complete Studio Recordings , uscita nel 1993, le tracce sono le seguenti:

  1 – We’re Gonna Groove –
  2 – Poor Tom –
  3 – I Can’t Quit You Baby –
  4 – Walter’s Walk –
  5 – Ozone Baby –
  6 – Darlene –
  7 – Bonzo’s Montreux –
  8 – Wearing and Tearing –
  9 – Baby Come On Home –
10 – Traveling Riverside Blues –
11 – White Summer / Black Mountain Side –
12 – Hey Hey What Can I Do –

Coda uscì due anni dopo lo scioglimento del gruppo, annunciato ufficialmente nel 1980 a seguito alla morte del batterista John Bonham. L’origine della pubblicazione è controversa: una fra le più note biografie non autorizzate della band, The Hammer of the Gods di Stephen Davis, l’attribuisce a meri obblighi contrattuali nei confronti della Atlantic Records, con cui il gruppo era ancora in debito di un album; nelle note del cofanetto CD Led Zeppelin del 1990, il chitarrista Jimmy Page dichiara che la grande diffusione all’epoca di bootlegs con materiale in studio dei Led Zeppelin lo indusse a pubblicare ufficialmente alcuni dei brani registrati in passato e rimasti inediti. Nonostante la natura antologica dell’album e la sua pubblicazione “postuma”, la Atlantic Records lo ha sempre indicato come parte della discografia ufficiale in studio dei Led Zeppelin.




••• RADIOGUIDA è una guida ai programmi, che vengono trasmessi da Radio e Webradio. Qui trovate informazioni legate al mondo della musica, che fanno da contorno alle segnalazioni di appuntamenti, ed iniziative dal mondo della radiofonia. RADIOGUIDA è il primo sito che si rivolge esclusivamente agli ascoltatori della Radio, non è un sito riservato agli addetti ai lavori, ma bensì una finestra che s’affaccia sul panorama radiofonico prevalentemente italiano.  Indichiamo al “consumatore” dove e quando trovare appuntamenti interessanti e/o utili. Non parliamo di grandi Network, in quanto non riteniamo che abbiano bisogno della nostra libera propaganda, ma ci piace dare risalto alle tante realtà tematiche e territoriali di pubblica utilità, che con passione ed impegno sviluppano quotidianamente iniziative per i loro ascoltatori, a volte anche senza sponsor, ma con la sola artigiana amatorialità, che rende alcuni appuntamenti veramente unici. Qui trovate le informazioni che riceviamo attraverso comunicati stampa e/o messaggi ai nostri contatti (qui sul sito alla voce contatti, o sulla nostra pagina facebook di riferimento) •••